Discoteche: Grassi, Fiepet, ritorno capienza al 100% buona notizia per il comparto, ora tutelare le imprese dagli aumenti di merci ed energia

“Finalmente una notizia per le discoteche: da oggi la capienza torna ad essere il 100%”. Così Filippo Grassi, membro di Giunta nazionale Fiepet Confesercenti con delega all’intrattenimento.

 

“I ristori non sono ancora arrivati alla maggior parte di noi. E con ingressi contingentati, obbligo di mascherine e super green pass il comparto, anche se aveva ripreso l’attività, stava operando in grande affanno. Potendo accogliere il 100% degli avventori riusciremo, forse, a risollevarci un po’”.

 

“Ora l’auspicio – continua Grassi - è che si riesca a tornare gradualmente ad una piena normalità ricominciando a vivere e lavorare come prima della pandemia. Spero che questa data rappresenti davvero la ripartenza per il nostro comparto, dopo due anni di operatività a singhiozzo e senza ristori sufficienti a garantire la sopravvivenza per molti di noi.

 

Ricordo che le discoteche sono state tra le attività rimaste più chiuse, durante la pandemia, e che ora si trovano a riprendere ad operare con costi delle merci e dell’energia notevolmente aumentati. Il mio pensiero va a tutte le imprese che sono state costrette a chiudere e alle loro famiglie. Per questo invito il governo a prevedere interventi mirati a tutelare le imprese del nostro settore dal soccombere ai costi di gestione”.